Come è nato il blog "scillachiese"?

Questo blog nasce dalla fede e devozione che,
questo piccolo gruppo di ragazzi,
ha verso le proprie chiese
e ciò che rappresentano.

14 dicembre 2007

I Primi 70 anni della Signora Ninnuccia Pippia



Il 13 Dicembre oltre alla ricorrenza di Santa Lucia, alcuni giovani scillesi hanno festeggiato i 70 anni della Signiora Ninnuccia Pippia, una signora ricca di bontà e con un gran sorriso stampato sulle labbra.
Noi giovani l'abbiamo voluta ricordare con una targa augurandogli altri 70 anni ricchi di buona salute e tanta serenità.
Signora Ninnuccia TI VOGLIAMO BENE.





2 commenti:

Anonimo ha detto...

cara signora Pippia, se lei non ci fosse bisognerebbe inventarla una donna amabile, affettuosa, grintosa... come lei. Ringrazio tutti i giorni Dio per aver messo sulla mia strada quella buffa coppia di coniugi che tra grida sorrisi e barzellette ha aperto la strada, a me e a tanti bimbi come me, verso la fede.Se oggi prego la sera prima di addormentarmi, se frequento la Santa Messa, se conosco a memoria tante preghiere anche le più antiche, se affido ogni momento della mia giornata al Signore è grazie a lei signora Pippia che mi ha fatto conoscere l'amore divino, quell'amore che non ti tradisce mai. Anche se il Signore l'ha messa a dura prova in quest'ultimi anni sappi che le persone che la conoscono non hanno mai dubitato di lei e che la sua forza il suo accettare tutto in silenzio senza rispondere ai forti attacchi in modo eclatante e violento ha rafforzato ancora di più la nostra stima nei suoi confronti. Sono consapevole del fatto che magari lei ha sofferto ancora di più nel vedere tutti quei suoi "figli" voltarle le spalle o "lavarle la faccia" di tanto in tanto, ma non si preoccupi perchè nei loro cuori lo sanno quello che hanno lasciato e sanno anche quello che hanno "preso" abbracciando il nuovo;sono sicura di questo, il problema è che certa gente non si volta mai indietro e non pensa mai al bene e all'amore che lei senza pretendere nulla in cambio,( come fa qualcun altro), gli ha sempre dato,e che vengano a dire a me che le nuove carezze e i nuovi abbracci sono calorosi e SINCERI come li erano i suoi,E CHE LE NUOVE PREGHIERE OLTRE A FARGLI GIRARE LA TESTA E A METTERLI SEDUTI GLI RISCALDANO I CUORI COME li riscaldavano QUELLE CHE LEI HA INSEGNATO A NOI e a loro. Cara signora PIppia, lei è stata ed è per noi una mamma, una nonna , una zia , una sorella, ci ha sempre insegnato l'UMILTA' della fede e oggi ancor più di ieri mi sento di dirle dal profondo del mio cuore GRAZIE per aver fatto parte della mia vita e mi auguro che i miei figli, i miei fratelli,i miei amici e i miei nemici, che ogni bimbo sulla faccia della terra incontri una Signora PIppia che lo ami e lo porti a Dio "gratuitamente".
AH! dimenticavo... che il nostro caro Prete provi a chiamarla adesso SANTONA!!!COSI' A Scilla potremo dire che "il gambero dice all'aragosta "PERI STORTI"".
UN grosso bacio con l'augurio di vederla presto con il secchio e la scopa in mano dentro una delle sue amate Chiese circondata da ragazzi e da bimbi come accadeva in quei bei vecchi tempi.

NINUCCIA PIPPIA ha detto...

Ringrazio di vero cuore per le bellissime parole che sono state scritte in dei commenti nei miei confronti. E'vero, le amarezze sono state tante e davvero dolorose, ed è vero anche che ho evitato di polemizzare, portando tutto nel mio cuore per poi consegnarlo nelle mani del Signore nostro Dio. Lui conosce bene le sofferenze ed i bisogni degli Scillesi e della nostra Parrocchia e, con amore paterno, non tarderà a scegliere le anime che opereranno per il bene della Chiesa. Vi accompagno sempre nella mia preghiera, con la speranza di poter ritornare sl più presto, TUTTI INSIEME iN COMUNIONE FRATERNA, a Lodare e Glorificare il Signore Dio, per mezzo dei suoi Santi e della Beata Vergine Maria nostra Avvocata. Ringrazio di cuore Giusy e chiedo a chi ha scritto il commento in modo anonimo, di venire al più presto a trovarmi, per peter avere la gioia di ringraziarla/lo di persona. Che il Signore vi protegga sempre e vi illumini il cammino. Affettuosamente, Ninuccia Pippia Martello.